mercoledì 22 aprile 2015

700 morti

Ieri ho scritto quello che penso della situazione delle migrazioni e dei naufragi nel Mediterraneo, oggi ospito nuovamente uno scritto di Patrick Kamdem, che sfoga un'emozione condivisa ma ci indica anche con precisione qual'è il quadro generale.
Nel suo testo sono indicati diversi link, vi consiglio di andarli a vedere e di leggere ogni cosa con attenzione.
In un altro post trovate il primo scritto di Patrick ospitato da questo blog, e onestamente spero che ce ne saranno altri in futuro.
Grazie, Patrick.

Ogni giorno mi sveglio sentendo dappertutto dei profughi morti in mare, adesso ne parlano in continuazione, ma sono convinto che fra pochi giorni non se ne parlerà più.
Secondo me per capire quello che sta succedendo bisogna conoscere perfettamente la storia, e le decisioni prese dai più potenti di questo mondo.

Bisogna tornare ai tempi del Re Leopoldo II, e la una scandalosa amministrazione del Congo, viene ancora oggi ricordata come uno dei crimini internazionali più infamanti del XX secolo. Gran parte del benessere nel quale vivono i belgi oggi, VIENE DAL CONGO. Se v’interessa andate a guardarvi questo documentario
Re Leopoldo faceva tagliare braccia e piedi a bambini di 1 a 10 anni, i suoi soldati ricevevano un bonus per il numero di teste tagliate e riportate al generale di turno. Altri soldati si divertivano a mutilare giovanissime donne, e si allenavano a sparare con esseri umani vivi. Furono ammazzati 2 milioni di persone su un totale di 15 milioni

Esiste per caso una data, un giorno speciale in commemorazione per queste vittime, come quello che ricorda lo sterminio degli ebrei? NO! Non esiste un bel niente, anzi sono state fatte delle statue in Belgio per elogiare questo re Leopoldo, e c’è anche un museo dedicato alla sua collezione di oggetti africani.

In tutto il mondo esistono solo due posti dove si trova il Coltan (una componente fondamentale per fare apparecchi elettronici), Il Congo (80%) e l’Australia (20%). Sono convinto che metà della gente che mi legge in questo momento non sa cos’è il Coltan. Per darvi un idea, senza COLTAN, non si può avere smartphone, televisori, Ipad, Ipod, etc. Non parlo di risorse come l’oro, il diamante, il petrolio, il legno, il mercurio rosso (che serve anche a fare le banconote) continuamente sfruttati dall’Occidente. 
Nonostante queste risorse, il popolo congolese è uno dei più affamati al mondo
Avete mai sentito parlare dello scandalo ELF? 
“Le scandale ELF et les biens mal acquis”, molto brevemente: il petrolio di uno stato piccolo come il Gabon è servito a finanziare le campagne elettorali di molti presidenti francesi: partendo dal general De Gaulle, passando per Jacque Chirac, fino a Sarkozy e Hollande.
Ai funerali del secondo presidente gabonese, Omar Bongo, erano presenti due presidenti francesi: Sarkozy (che al momento dei fatti era presidente in carica) e Jacque Chirac, chiedetevi perché. 
Se vi può interessare andate a guardarvi questo documentario.
Per molti anni, Omar Bongo aveva il potere di scegliere alcuni ministri del governo francese, sembra una battuta ma non è così purtroppo. Questo è solo un esempio fra veramente tanti. Ogni francese in questo mondo dovrebbe leccare i piedi di ogni africano che incontra. Tutto il male che la Francia ha fatto e continua a fare in Africa, è spaventoso.
Sapete che Banca Mondiale e FMI, decidono cosa coltivare e cosa non coltivare in molti paesi africani, minacciandoli perché molti di quegli Stati hanno dei debiti enormi? 
Molte terre in Ghana sono state espropriate ai contadini per l’estrazione dei diamanti. Guardatevi questo.
In Africa oggi Banca Mondiale e FMI, obbligano le popolazioni a coltivare soprattutto merce da esportare per i paesi definiti ricchi, DECIDENDO ANCHE A CHE PREZZO DEVONO VENDERE.
Se è vero che in Africa esistono molti dirigenti e presidenti corrotti che fanno solo i comodi loro, lasciando gran parte della popolazione nella fame, è altrettanto vero che molto spesso giganti come Banca Mondiale, FMI e ONU, partecipano attivamente a mantenere vivo questo sistema. Tutti i leader africani che hanno tentato di fare del bene in Africa, sono stati ferocemente assassinati: Patrice Lumumba, Thomas Sankara, Nkwame Nkroumah, e molti altri. 
La Francia è dietro a moltissime guerre civili in Africa. 
Cosa fece il mondo dei potenti per evitare il genocidio in Ruanda? NIENTE!!!!
Multinazionali come l’ENI, la Nestlé, la Total, hanno contribuito e continuano a creare e coltivare la fame in Africa, e il giovane leghista con il fazzolettino verde che dà degli animali a questi rifugiati in un momento come questo, dovrebbe seppellirsi vivo. 
Amico mio i nigeriani che vengono qui, lo fanno perché l’ENI continua senza vergogna a rubare i soldi del loro popolo, senza dare niente indietro. Non vengono qui con il sorriso, per sentire il freddo che c’è in Occidente!!!!

L’Italia non può prendersi la responsabilità di gestire tutta quella sofferenza, quel dolore, quell’Olocausto, che mi spezza il cuore ogni giorno. 
DOVE SONO L’EUROPA, L’AMERICA, LA CINA sfruttatori dell’Africa? 
Bisogna ricordarsi però che ai tempi del nostro grande Silvio B come Presidente del Consiglio, con il Ministro dell’Interno Roberto M, si era trovato una soluzione ritenuta all’epoca molto efficace dalla Lega Nord: bloccare i rifugiati in Libia grazie all’accordo che fu firmato con Gheddafi. 
Sapete quante di quelle persone bloccate sono state uccise? Perché venivano lasciate senza niente in mezzo al deserto, oppure le donne venivano violentate e vendute come schiave sessuali? Sapete che molti bambini sono scomparsi: tra il giro degli organi umani e baby slave, sicuramente anche per loro è stata trovata una sistemazione.

Non c’è niente di peggio che fare propaganda su queste situazioni, senza proporre soluzioni fattibili e concrete, come fa la Lega Nord e buona parte della destra, o il finto buonismo del PD e gran parte della sinistra: perché Renzi non chiede ai suoi sindaci e dirigenti del nord di accogliere i rifugiati? Anche l’ex ministro Kyenge, con i suoi discorsi comodi non mi piace per niente.  
È un problema mondiale che va affrontato molto seriamente, altrimenti arriverà il peggio. Chi mi sta leggendo ora deve sapere che nel suo PC o smartphone, c’è il sangue dei bambini congolesi, sembrano problemi che non ci riguardano vero? Non è così, ne arriveranno altri me lo auguro: perché quelle popolazioni devono essere sacrificate per farci stare bene? PERCHE, PORCA MISERIA? Devono venire qui!!!!!
Io condanno tutti i gruppi terroristici, ma non pensate che questo sistema della globalizzazione, che ha fallito, non abbia contribuito anche a creare questi gruppi? 

Ci sono migliaia di bambini uccisi dalle guerre in Africa, in Siria, in Iraq, Afghanistan, e non c’è mai stata una forte manifestazione nel mondo, e per i morti di Charlie Hebdo (pace alla loro anima) c’è stata la fine del mondo!!!! 
Ribadisco: condanno con forza quello che è successo, ma non possiamo decidere quali vite umane sono più importanti!!! Importare la fame e la miseria in Africa e esportare le loro ricchezze e pensare che possiamo vivere tranquilli facendo finta di niente, non può funzionare, MAI e MAI!!!!

Guardo con orgoglio al senso di responsabilità e di umanità, al modo in cui alcune persone del popolo siciliano e napoletano stanno aiutando questi rifugiati. 
Il ricco nord non vuole sporcarsi con questa gente vero? E ogni domenica le chiese sono piene di persone che vanno a pregare, ma andate all’inferno tutti, me lo auguro nel più profondo del mio cuore. 
Siete indifferenti di fronte a queste tragedia e parlate della Bibbia con i vostri familiari, avete letto bene cos’è scritto in quelle bibbie? Dov’è la Chiesa, PORCA MISERIA???!!! 
Il vero credente è quello che pratica, non quello che va all’interno d’un palazzo chiamato chiesa per sentirsi pulito!!!! 
Vedremo dopo questo mondo cosa c’è dall’altra parte, vedremo quanto si può ancora fare finta!!!
Fino a prova contraria siamo tutti uguali davanti a una bara e a un posto al cimitero, l’uomo ha inventato tutto, ma non la vita eterna! Non dico di trattare questioni così delicate solo con l’emozione, ma chiedo a tutti di ricordarsi che l’Africa è quella che è, perché è continuamente sfruttata per fare stare bene Europa, Cina e America. È inutile fare finta, quello che sta accadendo è solo l’inizio, se il problema non verrà preso sul serio a livello mondiali, mi auguro con tutto il cuore che il PIANETA TERRA SPARISCA PER SEMPRE DALL’UNIVERSO, ME LO AUGURO VERAMENTE.
A nessuno sarebbe piaciuto nascere in quei paesi difficili (SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE NATO IN AFRICA E DI ESSERE AFRICANO), ma nessuno sceglie dove nascere: quei bambini che muoiono nel mare, non hanno scelto questa situazione. Quello che potevano avere come cibo, salute, educazione, sono stati sacrificati per farvi (Occidente) stare bene, ricordatelo bene e sempre!!!

Patrick Kamdem

8 commenti:

Serigne Mour Samb ha detto...

Grazie Cristina Sebastiani! GRAZIE a Patrick pour cette touchante contribution et les riches references documentaires qui illustrent vos propos. Sei uno in gamba! Roberta Shitta trasmetti alla tua metà. Un abbraccio!

Raffaele ha detto...

Grazie Cristina e grazie Patrick, naturalmente. Viene una rabbia quando si ascoltano le divagazioni che si inventano politici, giornalisti e pseudo attivisti per non affrontare il problema per la spietata semplicità di cui consiste. Si parla di guerra agli scafisti, di come forse fumassero spinelli (come se fossero questi i problemi, assurdo), si parla di fare più investimenti in Africa (come se non fosse proprio la presenza e l'influenza occidentale ad aver distrutto l'Africa nelle generazioni. Noi siamo il loro cancro). Insomma si tirano fuori le più grandi idiozie piuttosto che afraontare la realtà una volta per tutte. Tutto questo succede per tenere in vita quello che abbiamo costruito nelle nostre società e pretendiamo di mantenere, niente di più semplice. Anche io come Patrick dico che la demografia del mondo cambierà per forza. Io suggerirei ai nostri leaders di fare i conti con questa cosa, adesso, con le buone e con la calma . Se no, i conti si faranno lo stesso un giorno , ma con le cattive. Ed allora anche noi scopriremo cosa sono guerre civili e fame sulla nostra pelle. Non sarà più uno spettacolo da osservarsi dal di fuori, comodi nei nostri privilegi e dei nostri cari...

Cedric ha detto...

Quello che cerco di spiegare ad ogni persona con la quale litigo di continuo su questo argomento

Piera ha detto...

Leggete tutto. Divulgate. Condividete. Di qualunque colore politico siete! E se sei amico mio sei con buon senso altrimenti non ti conoscerei.
Siamo al mondo per amare non per odiare e quindi uccidere.
Buona giornata.

Paola ha detto...

ok,capisco la rabbia di patrick,è la rabbia di tante persone che non sopportano più queste cose.ma oltre alla lezioncina di storia ,lui,cosa propone?gli africani,l'africa cosa fanno?molti stati sono "indipendenti "da quasi sessant'anni.i corruttori e gli sfruttatori occidentali sono da scacciare ,condannare,ma i corrotti che lucrano sulla loro terra ,sulla loro gente,sui loro fratelli sono meno schifosi?anche l'africa deve prendersi le proprie responsabilità!

e comunque anche lui mostra una sorta di pregiudizio mettendo tutto il nord italia nel calderone della lega.non siamo tutti leghisti!!

Anonimo ha detto...

Raffaele ma di quali conti stai parlando? Cosa vai dicendo?
Per il resto qua si generalizza ... Chi ha scritto l'articolo non sa nemmeno da dove venissero quelle 700 persone e non sa nemmeno per quale motivo stanno male, c'è chi fugge da guerre e chi da dittature tipo quella Eritrea, mica è sempre questione di povertà .

Per il resto il Belgio era un paese con un discreto benessere già da prima del colonialismo in Congo.

Anonimo ha detto...

La gente che commenta pensa che sia più colpevole un normale cittadino europeo piuttosto che africani che hanno patrimoni di milioni e milioni di euro, o politici che intascano mazzette o imprenditori che si sono arricchiti .... bah

Cristina Sebastiani ha detto...

'sti negri sono proprio stupidi: hanno patrimoni di milioni e milioni di euro (euro ovviamente) e si vanno ad ammazzare in mare dopo mesi di viaggio infernale...
lo so io cosa ci fare con tutti quei soldi, tante belle cose per i normali cittadini europei che non rompono le scatole a nessuno! (che poi, scusa, ma dove finiscono tutti quei soldi una volta che gli sfigati sono annegati?)